Disposizioni legislative legate ai progetti e alla posizione delle case

Decidendo di comprare un progetto della casa oppure l’ordine della sua creazione, dovremmo essere consapevoli che non su tutti i tipi di suolo possiamo costruire la casa dei nostri sogni. Infatti, i regolamenti tecnici definiscono rigorosamente le condizioni necessarie per la costruzione della casa.

Posizione della casa – leggi

Secondo la legge la casa deve trovarsi a distanza di 3 m dal confine con il suolo di proprietà del vicino per i muri senza aperture e di 4 m se i muri hanno le porte e le finestre. A queste condizioni non vengono aggiunti alcuni elementi della casa che possono essere situati più vicino al confine, tra cui: staccionate, rampe, scale, gronde, terrazze, balconate e tettoie sopra l’ingresso – tutti questi oggetti possono essere situati a distanza di 1,5 m dal confine con il vicino.

Progetto della casa per il suolo stretto – leggi

La legge prevede anche dei casi in cui è possibile costruire la casa che dista 1,5 m dal confine. Infatti essa permette  costruzioni del genere quando la larghezza del suolo non è superiore a 16 m. Questo non cambia però le altre regole – il progetto di una casa del genere non può prevedere nessuna apertura sul muro situato a meno di 3 m dal confine. In altre parole in un muro così non si può progettare di inserire  né le porte, né le finestre.

Case bifamiliari – leggi

Le case bifamiliari sono l’unica forma ammessa dalla legge per costruire la casa ”all’interno del confine”. La legge permette la costruzione della casa al limite a condizione che essa sia direttamente attacata al muro  della casa edificata sul suolo accanto.